Hedera (HBAR)

Hedera Hashgraph è un progetto che rientra nel mondo “delle criptovalute” ma che è profondamente diverso da tutto il resto. Se praticamente tutte le cripto e le piattaforme di CeFi e DeFi si basano su Blockchain, Hedera non una la blockchain,ma un sistema chiamato Directed Acyclic Graph.

Quella di trovare un’alternativa alla blockchain è un’esigenza che nasce dalla volontà di superare alcuni limiti che le blockchain – pur essendo una tecnologia estremamente rivoluzionaria e innovativa – comunque presentano. Parliamo soprattutto del dispendio energetico non indifferente (mantenere attiva una blockchain implica che centinaia e migliaia di macchine – computer – in tutto il mondo siano accesi e attivi a prestazioni elevate) e la latenza delle transizioni. Per quanto snella, ogni blockchain è soggetta a rallentamenti nel momento in cui la rete diventa satura. Per ovviare a questo problema, la rete di Hedera Hashgraph propone un sistema in cui le transazioni non vengono elaborate in serie (uno dopo l’altra) ma in parallelo (più transazioni vengono elaborate contemporaneamente): in questo modo, la rete non va incontro a rallentamenti, le transazioni sono più veloci, la potenza di calcolo richiesta – e di conseguenza il dispendio energetico – è inferiore.

HashBar e HBAR

HBAR è il token nativo di Hedera Hashgraph ed è stato progettato per sfruttarne l’agilità e l’efficienza. Non essendo basato su blockchain, HBAR permette di effettuare transazioni in maniera molto più veloce (elabora anche decina di migliaia di transazioni al secondo) rispetto a Bitcoin e Ethereum ma anche rispetto a progetti ancora più snelli, come possono essere il Layer 2.

Le applicazioni di Hashgraph e HBAR sono molteplici ma il progetto fornisce la struttura ideale per quelle piattaforme che richiedono elevati livelli di sicurezza e prestazioni: giochi, ma anche aste e micropagamenti.

Quando nasce Hashgraph

Il progetto di Hashgraph nasce nel 2016: in un mondo – quello delle criptovalute – la nascita di nuovi progetti è all’ordine del giorno, un progetto del 2016 può essere considerato solido e con un ottima base di esperienza e durabilità.

Hashgraph: cos’è

Se non è una blockchain, cos’è Hashgraph, e come fa a garantire tanta velocità nelle transizioni di token come HBAR?

Mentre una blockchain è una catena di blocchi, la struttura di Hasgraph – lo suggerisce anche il nome – può essere immaginata come un grafico: all’aumentare delle transizioni aggiunte alla rete, aumenta anche la velocità di elaborazione delle transizioni stesse. La tecnologia alla base di questo meccanismo è il Directed Acyclic Graph.

HBAR: come viene minato?

I token basati su blockchain vengono minati dai nodi che elaborano le transizioni e ch aggiungono blocchi alla rete. Per ogni blocco aggiunto, vengono “liberati” un numero di token e distribuiti tra i partecipanti alla rete che hanno contribuito – prestando potere di calcolo alla rete – all’elaborazione dei dati.

Ma come viene minato HBAR se non c’è alcuna catena di blocchi sottostante?

HBAR si basa su un algoritmo di consenso. Quando un utente effettua una transizione, utilizza l’algoritmo di consenso che ricalca il processo decisionale all’interno di un gruppo. Quando un messaggio (transazione) viene inviata all’interno della rete, il messaggio rimbalza per tutta la rete: piuttosto che estrarre i dati, i nodi della rete comunicano tra di loro confrontando la cronologia delle transazioni e riuscendo a elaborare le transazioni attraverso questo processo di collaborazione.

Vantaggi e svantaggi del token HBAR

Il vantaggio principale di HBAR è quello dato dalla velocità delle transizioni. La velocità delle transizioni è anche legata a un altro fattore che diventa importantissimo quando si inizia ad investire in HABR o in altri token ma su piattaforme basate su Hedera: quello delle fee.

Come saprai, per ogni transizione che effettui con le criptomonete devi pagare delle fee. Cosa stabilisce questo prezzo? Uno dei fattori che influiscono di più sull’ammontare delle fee è il livello di saturazione delle rete. Le fee da pagare su rete Ethreum, per esempio, sono attualmente elevatissime perché, essendo probabilmente la rete più diffusa, risulta attualmente intasata.

Con Hedera questo problema è stato superato: la rete non si intasa, le transizioni sono veloci e – soprattutto e di conseguenza – a basso costo.

Hedera e HBAR hanno anche degli svantaggi. Quello che salta all’occhio è che non si tratta di un progetto opensource come invece accade per tutte le altre criptovalute. La tecnologia di Hedera è brevettata: quali sono le implicazioni?

Innanzitutto, non è possibile per gli sviluppatori creare biforcazioni del progetto iniziale come è invece successo, ad esempio, per Bitcoin (con Bitcoin Cash).

Ma il tema centrale è quello della decentralizzazione: è un po’ un controsenso che un progetto che punti ad ottenere il massimo livello di decentralizzato sia poi, in effetti, in mano a un’azienda e a soli 19 governatori.

Dove comprare HBAR

HBAR è listato su alcuni dei maggiori exchange, tra cui, Binance. Binance è oggi considerato uno degli exchange più sicuri ed è uno dei più utilizzati.

Come guadagnare con HBAR

Al momento la modalità principale per guadagnare con HBAR è attraverso il cosiddetto Hodling oppure con il Trading.

L’hodling è la strategia che prevede di acquistare un token, in questo caso HBAR, e di detenerlo in maniera sicura a lungo termine in attesa che il prezzo aumenti.

Il trading è simile ma è un investimento più breve. SI tratta di acquistare HBAR e rivenderlo in un momento in cui il suo valore è aumentato, ma prevede più transazioni di compra-vendita. In altri termini, il trading consiste in comprare asset a prezzo basso e rivenderli a prezzo più alto. SI può comprare e rivendere anche all’interno della stessa giornata e realizzare un guadagno data dalla differenza di prezzo al momento dell’acquisto e della vendita.

Conclusioni

E’ difficile prevedere l’andamento e il successo che avrà HBAR in futuro. La tecnologia alle sue spalle è molto innovativa e supera i due problemi più sentiti dagli utilizzatori di blockchian come Ethereum e Bitcoin. Il fatto che si tratti di una tecnologia brevettata, però, sembra ancora scoraggiare i grandi investitori.

altre notizie che potrebbero interessarti

RICHIESTA INVIATA CORRETTAMENTE

VERRAI RICONTATTATO DA UN NOSTRO CONSULENTE IL PRIMA POSSIBILE.

DATI INVIATI CON SUCCESSO!

LE ISCRIZIONI VENGONO VERIFICATE ED ELABORATE MANUALMENTE, TI INVIEREMO L’ACCESSO ENTRO UN MASSIMO DI 48 ORE.