È INIZIATO IL BLACKFRIDAY! FINO AL 40% DI SCONTO SU TUTTI I PRODOTTI IVO AVIDHOLD!

OFFERTE A NUMERO LIMITATO!

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Compound (COMP): Guida completa alla criptovaluta

La finanza decentralizzata punta a sostituire quella tradizionale, e ogni realtà crypto sta ricoprendo un ruolo importante in questo processo, come nel caso di Compound (COMP).

Il suo ecosistema punta a rimpiazzare le banche nella realtà della DeFi, erogando prestiti e riconoscendo interessi in maniera sicura, restando lontano dai sistemi centralizzati.

Questo progetto vuole creare un mercato monetario autonomo e solo dopo tre anni dalla nascita ha già raggiunto rilevanti risultati.

Se siete curiosi di scoprire come funziona il protocollo, in che modo si può guadagnare e come comprare la sua criptovaluta COMP, continuate a leggere la guida.

Nascita e caratteristiche di Compound (COMP)

Nella finanza decentralizzata, o DeFi, ogni protocollo ha un ruolo, e Compound si sta facendo spazio nella realtà delle criptovalute offrendo essenzialmente due possibilità: di richiedere prestiti e di guadagnare interessi sui depositi.

Il sistema nasce nel 2018 da un’idea di Robert Leshner, economista e professore dell’Università della Pennsylvania, ma non registra un significativo successo al suo lancio nel mettere in atto l’idea iniziale, che era quella di creare un progetto centralizzato controllato da Compound Labs Inc.

Nel 2020 avviene però un cambio di rotta che lo trasforma in un sistema decentralizzato, trasferendo la governance direttamente agli utenti.

Questo è stato possibile con l’emissione del token COMP, che alimenta l’ecosistema.

Gli investitori hanno particolarmente apprezzato questo cambiamento, tanto da raggiungere nel 2020 i 900 milioni di dollari depositati.

L’ecosistema Compound permette quindi di depositare o prendere in prestito criptovalute, ma non solo. Infatti, oltre a questo crea mercati monetari liquidi che riconoscono tassi di interesse calcolati attraverso particolari algoritmi.

Inoltre, l’ecosistema genera pool di liquidità con la possibilità di guadagnare tassi d’interesse. Questo è reso possibile dagli smart contracts. Infatti, Compound si basa sulla blockchain di Ethereum.

Come funzionano i prestiti di Compound

I pool di investimento funzionano con alcune delle criptovalute più popolari, come: Ether ETH, DAI, Basic Attention Token BAT, Ox ZRX e Argur REP.

Proprio come le banche tradizionali, con Compound si possono ottenere interessi effettuando dei depositi, che in questo caso saranno di criptovalute.

Con Compound non è previsto il processo di riconoscimento Know Your Customer o KYC.

I depositi effettuati dagli utenti vengono messi in pool di liquidità, attraverso, come dicevamo, gli smart contracts. Gli stessi pool di liquidità serviranno poi per erogare prestiti che verranno successivamente restituiti insieme agli interessi. Questi interessi vengono, infine, distribuiti agli stessi depositanti, ossia a chi investe nelle pool di liquidità.

Compound offre anche una soluzione molto interessante per quanto riguarda la durata del deposito. Infatti, non vi è alcun limite temporale e in ogni momento gli investitori possono quindi richiedere il credito.

I token di Compound

Ad alimentare la blockchain di Compound c’è il suo token nativo COMP, che rappresenta anche un token di governance permettendo di conseguenza ai suoi possessori di prendere parte alle decisioni sulle modifiche del protocollo.

Il limite all’erogazione di COMP è fissato ad un totale di 10 milioni di token COMP. Questi vengono distribuiti tra gli azionisti di Compound Labs, Inc., i fondatori e i futuri membri del team. Una parte serve, poi, per l’utilizzo della prenotazione protocollo oltre alla riserva per governance del protocollo.

Il token viene generato in modo automatico ad una velocità stabilita dagli stessi possessori. Ad oggi il tasso di generazione è di $ 0,176 in COMP per ogni blocco generato in Ethereum. Questo meccanismo, quindi, permette sia di dare potere alla comunità, sia di erogare le ricompense. In più permette al sistema di evolversi nel tempo.

Il token nativo di Compound, appartenendo alla blockchain di Ethereum, fa parte della categoria degli ERC 20. Di conseguenza, può essere conservato all’interno di wallet compatibili.

Ma oltre ai COMP, all’interno del sistema Compound ci sono anche i cToken, che permettono di monitorare i prestiti e gli interessi all’interno della piattaforma.

Anche in questo caso si tratta di un token ERC 20, perciò conservabile all’interno dei Wallet. I token vengono erogati nella stessa misura di quelli depositati all’interno del sistema Compound. Di conseguenza, per ogni token depositato nelle pool di liquidità verrà riconosciuto lo stesso numero di cToken agli investitori.

Il token cToken può essere scambiato, così come il token COMP.

Il token COMP può essere acquistato attraverso gli exchange online, ma può rappresentare anche un’opportunità di guadagno con il trading. Infatti, i broker online permettono di scommettere sull’andamento del prezzo puntando sia al rialzo che al ribasso attraverso i contratti per differenza, anche detti CFD. In questo modo non si diventa possessori del token nativo di Compound ma si potrà guadagnare sulle variazioni del prezzo.

Pro e contro di Compound

Decidere se investire o meno sulla piattaforma Compound o sulle sue criptovalute richiede un’approfondita analisi dei pro e dei contro del sistema.

Non è il primo sistema della finanza decentralizzata che punta a sostituirsi alle banche nell’erogazione di prestiti, ma questo protocollo presenta alcune interessanti novità. Vediamo quindi quali sono alcuni dei vantaggi di Compound:

  • Commissioni basse: uno dei punti di forza di Compound riguarda proprio le commissioni nell’acquisto del token COMP nei migliori exchange. Anche i costi sono molto più competitivi rispetto ai sistemi tradizionali per il credito
  • Flessibilità: investire i propri token nelle pool di liquidità di Compound non richiede vincoli temporali, infatti è possibile sbloccare i fondi depositati in ogni momento
  • Numerosi token per l’investimento: come abbiamo visto, gli scambi con Compound possono avvenire con numerosi token ERC 20
  • Entrate passive: con questo sistema è molto semplice generare delle entrate passive, semplicemente depositando i token

Gli svantaggi di Compound, invece, sono:

  • Sicurezza e affidabilità: trattandosi di un sistema decentralizzato, la sicurezza dovrebbe essere una priorità. Tuttavia, non sono mancati problemi e bug che ne hanno danneggiato l’immagine in passato
  • Volatilità del mercato: essendo un sistema basato sulle criptovalute, è caratterizzato da un alto grado di volatilità che potrebbe ridurre drasticamente i guadagni prospettati
  • Concorrenza: Compound non è il primo sistema che offre la possibilità di depositare criptovalute per ricevere interessi e di ottenere prestiti. Di conseguenza, altre piattaforme più innovative e con maggiori funzionalità possono limitare il successo di Compound.

Considerazioni finali

Il progetto Compound è molto utile e innovativo nel panorama della finanza decentralizzata, ma non molto diversa da altri sistemi che propongono un servizio analogo.

A rendere interessante questo progetto sono le prospettive di guadagno sui depositi effettuati nelle pool di liquidità.

Compound, inoltre, punta a diventare sempre di più un sistema decentralizzato e inclusivo, in cui i membri della community hanno potere decisionale per migliorare la piattaforma.

Può rappresentare un buon investimento, ma con il tempo si potrà capire se riuscirà a differenziarsi dalla concorrenza offrendo maggiori vantaggi.

altre notizie che potrebbero interessarti

free webinar

TI SEI PERSO IL WEBINAR GRATUITO?
ISCRIVITI E GUARDA ORA IL REPLY!

Avrai accesso al Webinar completamente gratuito diretto direttamente da Ivo. Lascia il tuo nome e la tua email per ricevere l’accesso diretto.

    RICHIESTA INVIATA CORRETTAMENTE

    VERRAI RICONTATTATO DA UN NOSTRO CONSULENTE IL PRIMA POSSIBILE.

    DATI INVIATI CON SUCCESSO!

    LE ISCRIZIONI VENGONO VERIFICATE ED ELABORATE MANUALMENTE, TI INVIEREMO L’ACCESSO ENTRO UN MASSIMO DI 48 ORE.